É tempo di vacanze e le donne cominciano a prepararsi al viaggio. Il mare è sicuramente una delle mete più gettonate, ma per il gentil sesso ci sono due sfide: la prova costume ed il make-up. La divisa della bagnante è la priorità primaverile, ci si pesa, si indossa il costume per valutare l'aspetto e quindi si seguono diete ferree per mantenere la silhouette perfetta. Con l'avvicinarsi del periodo vacanziero, tuttavia, si deve pensare a cosa mettere in valigia ed anche nel beauty case. L'estetica ha la sua importanza, in ogni momento, anche in spiaggia. Ma non c'è solo il fisico. Sottolineare lo sguardo, il viso e le labbra è necessario per non sfigurare mai, neppure quando si nuota.

Non tutte le donne sono uguali ed il beauty case ne è un indicatore. Infatti le categorie femminili sono tre: chi ha sempre con se l'intera gamma di prodotti di bellezza di casa; chi non ha mai nulla in valigia e chi mette in borsa il necessario. L'ideale è selezionare ciò che realmente serve per evitare di aggiungere inutile peso al bagaglio. La trousse deve contenere alcuni elementi indispensabili, a cui aggiungere qualcosa per sfizio. Se la vacanza è breve, come per esempio un fine settimana, bisogna limitarsi, specialmente se si usa la valigia da cabina. A bordo si possono portare solo 10 bustine contenenti liquido.

Difficile dire quali siano i must, soprattutto perchè le preferenze sono soggettive, tuttavia i consigli degli esperti aiutano. Innanzitutto per qualsiasi meta, senza considerare la durata del viaggio, i prodotti per la pelle vanno sempre bene. Creme e struccanti sono perfetti anche per il mare. Il beauty case dovrebbe contenere il balsamo labbra, una crema viso, la crema solare e la crema per il contorno occhi. Il gel struccante con un prodotto bifasico ed i dischetti permettono di togliere ogni traccia del trucco molto velocemente. Per completare l'opera un olio da notte idrata la pelle.

Prima di pulire il viso, bisogna truccarlo, ecco che una parte del beauty case va riservata a fondotinta e rossetti. Piccoli vasetti di fondotinta rinvigorisgono il colore. Ridurre le dimensioni aiuta la praticità, ma se non si usano i campioncini, si può sempre ricorrere a contenitori riciclati, magari quelli di miele e marmellate, opportunamenti lavati. Meglio avere due tonalità da usare prima e durante l'abbronzatura, oppure per cambiare tra cena e dopo cena. Un correttore in abbinamento va benissimo per coprire lievi imprefezioni e può fare pendant con il grado dell'abbronzatura. Per concludere serve la terra, ricordandosi di prendere una sostanza che abbia un effetto naturale. Il resto del visto va curato, ma senze spendere ore da impiegare per scoprire posti nuovi. Un ombretto ed un mascara semplici garantiscono buoni risultati. Un eye-liner ed una matita colorata rendono un grande servizio agli occhi e fanno risaltare le ciglia. Lo stesso vale per le sopracciglia. Due o tre rossetti, per aggiustare il look rapidamente. Ma il beauty case non lo usano solo le donne: anche gli uomini ne hanno necessità in vacanza. Prodotti per la barba, pettine e qualche crema. La vanità maschile fa parte dell'uomo moderno.

E le aziende? Il beauty case è un oggetto utile per portare in viaggio i prodotti personali, ma è anche un veicolo pubblicitario ed una vetrina. Mettere il logo aziendale ed omaggiare i clienti con un nécessaire, consente di far girare il proprio marchio e di rendere felice e fedele l'acquirente. Può anche essere una vetrina con cui promuovere determinati prodotti. Ogni azienda ne può beneficiare, compresi alberghi e centri benessere. Una linea di articoli per la cura personale da vendere sarà perfetta se distribuita in una trousse da regalare ai consumatori.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi