Con l’arrivo dell’estate e delle vacanze per molta gente viene il momento di passare un po’ di tempo nella casa al mare, che solitamente viene trascurata durante tutto l’inverno e rischia di  presentare diversi  problemi, a differenza delle case di città che più spesso sono soggette ad una bella ristrutturazione appartamenti Roma.

Quando prendiamo una casa al mare sappiamo che la useremo per qualche week end nel periodo primaverile e per passare le nostre ferie estive dopo un anno di duro lavoro, ma è molto importante mantenere bene questa casa, sia nella parte esterna che all’ interno, dove il fatto che può rimanere chiusa per molto tempo può portare corrosione e muffa.

Una delle prime cose da fare per evitare problemi nella vostra casa al mare è quello di evitare che si crei della condensa su i pavimenti e muffa e macchie sulle pareti, ripulendo tutte le stanze e tinteggiando almeno una volta l’anno i muri con materiali protettivi, che siano in grado di resistere all’ alta umidità dell’ambiente marino.

I colori più utilizzati nelle ristrutturazione delle case al mare sono il bianco e il blu che ben si sposano con l’ambiente i paesaggi di una vacanza estiva.

Tra i grandi problemi  delle case situate in zone di mare abbiamo sicuramente il salmastro, infatti questi ambienti sono ricchi di sale, che corrode il ferro e tutti gli altri metalli come ad esempio l’alluminio delle finestre.

Per tutti quelli che presentano delle inferriate e balconi in ferro il miglior consiglio è quello di utilizzare le numerose sostanze protettive presenti sul mercato da mettere almeno una volta a settimana.

Per chi ha una casa al mare e si può permettere d’ investire un po’ di denaro è consigliabile sostituire il ferro e l’alluminio con materiali più resistenti come ad esempio il PVC , che non si rovina al contatto con il sale e permette di rendere le stanze più fresche isolando termicamente la casa.

All’ interno delle case al mare è sempre consigliabile munirsii di un condizionatore o di ventilatori portatili per tenere fresche le stanze durante le ore più calde del giorno, meglio quando ci si trova in spiaggia così da trovare un ambiente fresco al nostra rientro. L’aria condizionata infatti vi potrebbe causare piccoli disturbi per lo sbalzo termico con le alte temperature fuori.

Un altro aspetto  importante nella ristrutturazione  delle case al mare è quello relativo all’ impianto elettrico, che essendo usato di meno rispetto a quello della casa di città va sempre tenuto a norma, per evitare spiacevoli incidenti o guasti quando ci rechiamo per iniziare la nostra vacanza.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi