Quando si acquista una casa nuova oppure deve ristrutturare una casa già esistente, al giorno d’oggi anche il bagno – che a lungo è stato considerato come un elemento di scarso interesse – sta iniziando ad avere sempre più risonanza, dal punto di vista dell’arredamento e del design. Avere un bagno esteticamente piacevole ma anche pratico e funzionale è un desiderio di moltissime persone, specialmente di coloro che vivono in grandi metropoli e devono trovare il giusto showroom di box doccia a Torino o Roma e non hanno, magari, l’opportunità di contare su un doppio bagno ma devono accontentarsi di un bagno unico.

In questo caso, ed anche in casi di appartamenti piccoli, accade che anche la scelta degli elementi più scontati e normali, come ad esempio un semplicissimo box doccia, sia influenzata anche dalle esigenze di rispetto degli spazi. Non solo del rispetto degli spazi normali, ma anche della necessità di creare delle illusioni ottiche che ci facciano vedere quello spazio più ampio di ciò che è realmente: è il caso, per esempio, dell’uso dei sanitari sospesi oppure dei classici box doccia che si vedono in molti appartamenti di Torino, prodotti in materiale trasparente e in vetro.

Soluzioni alternative per salvare spazio: box doccia angolare o colonne doccia

Nel caso in cui, come accade alla maggior parte delle persone, sia necessario risparmiare sugli spazi, si possono utilizzare vari metodi ‘furbi’, come ad esempio l’uso di sanitari sospesi, oppure l’impiego di box doccia tra i più utilizzati nelle metropoli come Torino. Uno di questi è la colonna doccia funzionale e pratica ma ugualmente in grado di fornire tutte le esigenze di relax, come ad esempio un box doccia angolare, che può essere inserito, appunto, in un angolo del bagno, ma mantiene inalterate le sue caratteristiche di funzionalità e di praticità.

Un box doccia può essere di dimensioni e forme diverse per adattarsi a tutte le esigenze: poche persone sanno, per esempio, che le misure della colonna doccia non sono solo standard, ma possono anche adattarsi ad esigenze più specifiche e quindi essere fatte su misura.

A questo si aggiunge la possibilità di giocare anche con i vari tipi di apertura, come quella angolare (che può essere sia di tipo scorrevole che con porta a battente), oppure quella frontale (anch’essa con apertura battente oppure scorrevole, oppure con porta a soffietto e ante pieghevoli). In generale, l’apertura a soffietto o scorrevole è più indicata quando gli spazi sono davvero limitati, mentre l’apertura con porta a battente è utilizzata quando vi sono più possibilità di ampliare gli spazi). Poiché è possibile in molti casi acquistare box doccia su misura, è del tutto normale effettuare una scelta con consapevolezza e valutando il tipo di ambiente e le misure che possiamo tenere in considerazione).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi