Hai voglia di costruire qualcosa da solo e liberare la tua creatività? Il fai-da-te, oltre ad essere uno scacciapensieri collaudato, dà grandi soddisfazioni. Siamo certi che a lavoro ultimato gongolerai davanti alla tua nuova creatura. In questo articolo una mini-guida per creare un paravento in bambù. Segui i nostri consigli!

Hai già esperienza col fai-da-te? La ricetta giusta per costruire un complemento d’arredo da soli prevede un pizzico di creatività, una buona dose di manualità e la guida giusta. Per darti i consigli migliori su come costruire un separé di bambù abbiamo consultato gli esperti di banbamboo.it. Iniziamo dall’attrezzatura: hai tutto quello che ti serve?

Ricordati di avere con te…

√ 30 canne di bambù di spessore fine, lunghe 1 metro e mezzo ciascuna

√ viti a gancio

√ ganci

√ tasselli

√ filo o spago

√ trapano

Crea la base

Fa attenzione allo spessore delle canne, che dovranno essere abbastanza sottili. Potrai acquistarle online o presso un negozio di bricolage. In entrambi i casi, assicurati che siano tagliate a misura.

Disponi le canne di bamboo su una superficie piana, una accanto all’altra. Prendi il filo o lo spago e crea un nodo sul primo bambù, a circa 30 cm di distanza dalla base della canna. Passa il filo in modo alternato sul resto delle canne: collocalo sulla prima dalla parte posteriore, continua con la seconda facendolo passare sulla parte anteriore e così via, fino all’ultima canna – la trentesima – sulla quale dovrai cingere lo spago attraverso un nodo.

Fatto? Adesso ricomincia da capo ma partendo da metà canna, mantenendo una distanza di circa 75 cm dalla base del bambù. Infine, ripeti l’operazione salendo di altri 60 centimetri. Il canneto, a fine operazione, sarà unito da tre fili distanti fra loro che lo renderanno ben saldo.

Dove e come installarlo

Hai già pensato al posto in cui installare il tuo paravento o separé in bambù? Ti consigliamo di applicarlo in un’area posta all’angolo. Potrai utilizzarlo a casa o in ufficio per ricreare uno spazio di privacy personale.
Per l’installazione del paravento entra in gioco il trapano, con cui dovrai praticare due fori sul soffitto, anche piccoli. Inserisci dentro i buchi i tasselli e avvita le due viti a gancio, assicurandoti che aderiscano alla perfezione all’interno di ciascun tassello. A questo punto prendi due spaghi e annodali sulle viti a gancio, lasciandoli penzolare. Annoda il secondo capo degli spaghi al filo che incrocia le canne di bambù, facendo attenzione a non rovinare nulla. Decidi l’altezza che vuoi dare al paravento e bloccalo con i fili calanti dal soffitto. Infine, strattona leggermente le corde per testarne la resistenza.

Che ne pensi dei nostri consigli? Scrivici pure se hai bisogno di ulteriore supporto o per farci sapere come è andata. Buon lavoro!

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi