Il mestiere del fabbro è una delle professioni più antiche del mondo e richiede una perizia e un insieme di conoscenze tecniche ed artigianali senza pari. Scopriamo più da vicino alcuni aspetti di questo mestiere ricco di sfaccettature.

Negli ultimi decenni la professione del fabbro è stata trasformata da alcuni simil lavoratori improvvisati che hanno realizzato diverse commissioni di poco conto, come l’installazione di semplici ringhiere dritte a stecche o lavori del genere. Ma, un occhio poco poco più esperto potrebbe individuare facilmente le imperfezioni della saldatura o della piazzatura della ringhiera. Il lavoro svolto da queste persone ha portato all’abbassamento drastico dei prezzi che di conseguenza ha penalizzato i professionisti veri che utilizzano materiali adeguati, come vernici, resine e ferri spessorati.

Ciononostante, la professionalità di un fabbro è un tema davvero ampio e complesso e richiede un bagaglio di conoscenze infinito, che va dalla merceologia, alla metallurgia fino ad arrivare al disegno tecnico e le abilità manuali.

Tra i lavori più richiesti ai fabbri professionisti ci sono soprattutto opere di manutenzione di cancelli, ringhiere ed inferriate di sicurezza. Molto spesso si effettuano lavori anche per gli uffici giudiziari per aprire degli appartamenti o per intervenire in soccorso di chi è rimasto chiuso fuori casa. Le richieste di questi lavori sono progressivamente aumentate con l’arrivo sul mercato delle porte blindate e per questa ragione molti fabbri hanno scelto di specializzarsi in questo settore.

Sempre più raramente capita che i clienti privati richiedono un complemento d’arredo per la propria abitazione, come ad esempio il letto in ferro battuto. La maggior parte dei consumatori preferisce andare nelle grandi industrie ad acquistare oggetti stampati. Si tratta però di prodotti di qualità nettamente inferiore, lavorati secondo tecniche e procedimenti industriali e realizzati a macchina con tubi e non a forgia.

La professione del fabbro non ha mai previsto e continua a non prevedere commissioni semplici, dal momento che solo l’acquisizione dell’esperienza sul campo può parzialmente velocizzare i tempi e diminuire il grado di difficoltà. Inoltre, oggi è sempre più difficile riuscire a gestire un’officina e compiere quotidianamente numerose scelte mirate ad diminuire i costi e mantenere elevati gli standard qualitativi. In genere, i lavori più complessi riguardano i complementi d’arredo, le vetrine, gli espositori e gli infissi in acciaio. Soprattutto nell’ultimo caso, si tratta di operare su metalli nobili, che per loro natura sono molto difficili da lavorare sia per quanto riguarda la saldatura, sia la pulimentatura. Per questo motivo i clienti privati considerano i prezzi delle prestazioni troppo elevati: ciò avviene perché è difficile rendersi conto dei costi effettivi dei materiali grezzi, della perizia e della fatica necessarie a portare a termine la commissione.

Ma per concludere, il lavoro più complesso è sicuramente quello di plasmarsi come uomo e crescere professionalmente ogni giorno nel migliore dei modi, trascinati dalla passione ed anche dalla sete di conoscenza. La professione del fabbro è fatta di grande disciplina, studio, passione e rispetto: in questo senso anche piccole buone prassi, come pulire gli attrezzi da lavoro prima di appuntare un ferro con l’altro, diventano fondamentali.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi